Chi sono

Oltre all'insegnamento (di filosofia e storia), che costituisce la mia principale occupazione, i miei interessi attuali si concentrano soprattutto sulla saggistica; in particolare, negli articoli e nei saggi più recenti ho cercato di coniugatre l’istanza del decondizionamento dalla tecnica - considerata, nelle sue forme odierne, sempre più pervasiva sul piano sia cognitivo che relazionale - con quella della formulazione di una reale alternativa politica all’egemonia  neo /ordo-liberale, che sempre più ho individuato in un eco-socialismo democratico e popolare inteso come via realmente alternativa sia alla destra economica dei partiti di sistema, sia alla destra reazionaria e ultra-nazionalista. Alla base dello stretto collegamento tra le due istanze, c’è la convinzione che Tecnica e Mercato costituiscano oggi un binomio indissolubile, al cui punto di confluenza deve essere ricercata la causa radicale delle odierne forme di alienazione.

Altre mie aree di interesse sono rappresentate dalla critica al femminismo neoliberale, dalla storia contemporanea con particolare riferimento ai temi della decolonizzazione e del multipolarismo, dalla geopolitica (intesa come strumento al servizio della complessità e dunque della coomprensione, mai come giustificazione del diritto del più forte); ho approfondito gli scenari più recenti della competizione geopolitica tra Federazione russa e Nato a guida Usa, in particolare la guerra di Siria e la guerra in corso in Ucraina. Su questi argomenti scrivo articoli, in particolare collabotrando con la testata L'Interferenza, e ho tenuto varie conferenze.

Alcuni miei contributi si possono trovare navigando questo sito.

Visita anche la mia pagina facebook Per una critica del capitalismo digitale.

Progetto "L'italiano nel mondo": un'ampia anteprima del lavoro di ricerca è stata ospitata dall'editore Treccani sul suo sito. Si vedano in particolare i contributi: Immagine dell'Italia, immagine dell'italiano (L. Pizzoli); Assaggi da un dizionario di italianismi nel mondo (L. Rossi) e Riferimenti bibliografici (L. Pizzoli, L. Rossi).
zahartmann.JPG
Traduzioni: K. Zahartman, Lettere da Civita d'Antino, a cura dell'associazione culturale Culture Tracks, nella mia traduziojne dal danese.
Pubblicazioni in volume: per i visionari i volumi pubblicati vedi in questo sito la sezione I MIEI LIBRI.
Articoli, saggi, partecipazioni in opere collettive: per un elenco rappresentativo puoi vedere, in questo sito, la sezione ARCHIVIO.

Curriculum vitae

Formatore e autore nell'ambito della logica. Saggista indipendente. Traduttore. Insegnante di filosofia e storia nei licei.

Ho conseguito la laurea in filosofia ad indirizzo logico-epistemologico presso l’università “La Sapienza” di Roma, discutendo una tesi in filosofia del linguaggio su “Relatività linguistica e neoinnatismo: B.L. Whorf vs. Eric Lenneberg” nel marzo del 2001.

 

Successivamente, ho approfondito i miei studi in ambito linguistico e lessicografico e mi sono dedicato alla studio delle lingue scandinave; dapprima studiando per due semestri  (nel 2000/2001 e nel 2002/2003) presso l’Università “RUC” di Roskilde (Danimarca), dove intrapresi anche lo studio del danese; in un secondo tempo partecipando al progetto di ricerca internazionale “L’italiano nel mondo” (2004-2008 circa), nell’ambito del quale mi occupai del censimento degli italianismi nella lingua danese.

Lo studio del danese si è prolungato naturalmente nell’attività di traduttore, che ho svolto collaborando con varie agenzie di traduzione italiane ed estere. In particolare, la traduzione è stata la mia attività prevalente dal 2010 al 2014, prima di venire necessariamente ridimensionata a beneficio dell’insegnamento. Dal 2013 insegno Filosofia e Storia nei licei, dal 2015 sono docente in ruolo nelle stesse discipline e insegno presso il liceo statale "E. Fermi" di Canosa di Puglia.

Ho tradotto, nell'ambito di un progetto curato dall'associazione culturale Culture Tracks di Pescara, parte dell’epistolario del pittore danese Kristian Zahartmann: un'ottantina di lettere in tutto, disponibili per la prima volta in italiano nelle mie traduzione.

Ho curato la traduzione dall'inglese dei materiali presenti nel libro inchiesta La verità nascosta , dedicato alla vicenda dell'imam Al Sadr (edizioni Arkadia, 2011), scritto dall'amico Fausto Biefeni Olevano, prematuramente scomparso quello stesso anno.

Altro mio ambito di interesse è quello della logica. Sono autore dei volumi Manuale di logica. Tutta la logica dei test medico-sanitari (Wau! Simone 2020), scritto a quattro mani con Gaspare Serrorni (TurorUp) e, per le edizioni Anicia, Corso di logica per tutti i tipi di selezione (2015). Questi lavori e altri in cantiere sono il prodotto di un’unica ricerca il cui scopo è quello di rendere la logica accessibile a un pubblico di non addetti ai lavori.

Dopo il mio esordio nella saggistica nel 2002 in La Gabbia dell’orgoglio: risposta a Oriana Fallaci (Aracne) è rimasto sempre vivo anche il mio interesse per la dimensione politica. Nel tempo miei contributi sono apparsi sulle pubblicazioni quindicinali di Critica Liberale e su varie altre testate sia online che cartacee, tra cui Mondoperaio, Aprileonline (poi Paneacqua.eu), Vita, Ellin Selae, Cronache Laiche, Italialaica.it.

Nel 2018 ho pubblicato, presso l'editore Il Seme bianco, Grillo, l'incontestualizzabile.